Skip to content

Procedo a vignette sparpagliate

20 ottobre 2009

 

Oggi spargiamo l’ordine.

In primisi.

Non sentitevi ancora troppo presi in giro. Perché era solo l’avanguardia, quindi mi conterrò. Ma oggi qui c’erano, uno sull’altro, ven-ti-cin-que gradi centigradi. Ma aspetto, comincio a prendervi per il culo quando arrivo almeno sopra i 28. Ho pazienza, non hai idea quanto.

Due giorni a scuola di inglese: la scuola è sul mare, su una spiaggia che tinta di blu cielo è diventata bellissima. E prato e palme e l’oceano ha un colore strano, che non saprei ancora bene come definire. E passano, sempre di palma in palma, uccelli variopinti ed almeno altrettanto strani.

Cazzo, vivo al mare *_* non mi era mai successo.

Cioè, distinguiamo.

Vivo in una città col mare, che però sta a 30 min di tram da casa mia. Per la scuola e il mare e la spiaggia di St Kilda, prendere il tram 16 o 96. Questo è il sito della scuola (no, non siam fighi e non sorridiamo in continuazione). Inviterei anche ad andare al fondo di questa pagina specifica, per vedere le foto dei dintorni.

Scordo sempre di menzionare come qua (e in Nuova Zelanda) ci siano dei sistemi di corrente non a massa. Ve lo volevo dire.

La foto l’ho presa da un sito che si chiama P A R R O C C H I A N D O, non è molto funny?

Sulla scuola ci torniamo.

Ci tengo all’azzurro, e le palme, e tutte quelle cazzate lì. Che io il bagno al mare penso di averlo fatto l’ultima volta 2 anni fa, e di esserci stato l’ultima volta 6 mesi fa. O oggi pomeriggio, dipende. Però quattro mesi fa ricordo benissimo di aver comprato un costume nuovo “metti mai che vado al mare…”).

E ci tengo che i miei amici stiano bene; che Pino, quello grosso coi piedi d’argilla, trovi un lavoro. Mica dico un lavoro bello, un lavoro, così la smette di lagnarsi. Che il Pornomane (e qui sta la notizia) abbia finalmente trovato di che limonare in una discoteca di Krakow. Ok, non sarà come pescare il jolly, ma visto che di solito conclude zero (conclude comunque già assai più di me, ma pur sempre zero) è un enorme passo avanti. Da zero qualsiasi passo in avanti sembra enorme. Che l’Ex-coin… no, lui era nella stessa discoteca ma non ha bersagliato. Da resoconto, sembra abbia solo palpeggiato un paio di meloni (sic). Anche se il Pornomane sostiene che fosse preso di mira da due gay polacchi (eh… minchia, ma che gusti questi polacchi, boh).

A scuola no sì, tutto bene. C’è un insegnante giovane e dinamico in camicia che speakka very troppo, e dialoga e discute e ripeti thhhhhhhhhh ssssssss ecc, e che oggi ha avuto un tracollo pauroso sul periodo ipotetico. Che minchia, no, tutto attaccato, chemmminchia, io lo so il periodo ipotetico in italiano, tu pure insegnante sei, e ripassatelo!

É anche di quelle persone che danno l’impressione di avere una scopa infilata su per il culo. Oh, ma detto questo sembra superficialmente simpatico.

Al caffé variegata siamo una classe, io, un sudcoreano che quando parla inglese lo fa come parlerebbe il coreano, “ah eh uh ih uongh mah wah” si sente, sembra di sentir le campane su e giù, non ci si capisce nulla. Un colombiano vecchio, uno scfizzeRo, una colombiana e una spagnola ciccioneggianti, un tipo giapponese che studia per fare il traduttore ma gli fa schifo, ed è terrorizzato dal finire a tradurre istruzioni di schermi LCD, una messicana nana che è l’unica un po’ accettabile d’aspetto; non fosse che manca di un pezzo, che tra le persone che lo posseggono viene chiamato per esempio “collo”, e sembra sempre piegata in due. Non le costruiscono più, quelle belle ragazze con la schiena diritta di una volta.

Voi vi comprate tutto quello che serve per fare un risotto, reperendo in giro gli ingredienti anche con una certa difficoltà. Poi tornate la sera e vi mettete a prepararlo per cena, il pomodoro, il riso, il brodo, il vino bianco… e non c’è il cavatappi -.-

Voglio parlare con il cazzo di fottuto barbaro che ha concepito l’arredamento di questa casa senza cavatappi. Che io qua il cartone di vinaccio, quelli con scritto SOLFITI al 99% e che costano 40 centesimi, non l’ho trovato 😦

Il cavatappppppiiiiiiiiiiiiiiii. Ma poi è ridicolo, a me servirà una volta all’anno un cavatappi. E non c’è! Per ripigliarmi mi sono ammazzato di riso. Non era male, mancava… tipo di vino bianco, ovviamente. Internet non serve a nulla, nemmeno ho trovato un modo per aprire una bottiglia senza cavatappi (perché ovviamente l’ho cercato e no, quelli che si trovano su YT son cazzate).

Almeno adesso.

Almeno adesso ho qualcosa da fare, e mi passa quasi tutta la giornata. Dopo aver scoperto grazie alla chiavetta-internet quanta meraviglia sia starsene nel letto col computer.

Prima dormivo troppo, ora troppo poco. É che ho energia da buttare, mi sa.

Insieme a un problema di abitudine. Ero abituato a starmene alla sera a parlare con la mia (mi-ti-ca) cerchia di amichette su msn. Che non saranno più di 3 o 4, però ci si passava il tempo. Ora invece il fatto che la mia sera sia il vostro mattino/primo pomeriggio mi lascia a nuotare solo nel mare. La gente di giorno si trova qualcosa da fare. Nel mare. E chiunque mi conosca sa che non so nuotare. O meglio, so nuotare, solo che dopo tre metri (ma sul serio) non ho più fiato.

Per ovviare a questo problema ho fatto partire (e sto per dire cose di cui ci sarebbe da vergognarsi più che di andare in giro a urlare che ci si masturba) una grande campagna di reclutamento su tutti i peggiori social network. Ovvero ADDIRITTURA Netlog e… come si chiama quello arancione, ecco, Badoo. Con risultati pessimi, come sempre 😀

Però ho conosciuto un fake simpatico. Ma è il solito uomo che si finge donna, non è che possa prendere msn proprio di chiunque. E poi questa gente che si diverte a vedere cosa gli scrive tutta la massa stupida che c’è su internet non la capisco. Voglio dire, è pieno l’universo di idioti/superficiali/inutili, lo è sempre stato. Che gusto c’è a prenderli in giro? Già sono idioti… I mean, se tiri una palla contro un muro quello mica sa ritirarti il pallone.

Mah.

Mi ricorda una mia quasi amica che faceva i profili con le foto di Gabriel Garko o roba simile su FB. Ed era finita a fare le chat erotiche con una dottoressa quarantenne arrapatissima di Udine. O giù di là. Che le diceva quelle cose tipo “Fammi gridare”, o giù di là.

Mah.

Il tutto era per dire che mi sveglio presto perché se da voi è tipo mezzanotte magari capita che qualcuno lo si trovi ancora (no, a mezzanotte non ci arrivo, so che è un filo soggettivo, ma presto sono le 9). Ed è come aver già fatto quel che prima facevo in fine giornata, sì, ma poi averla ancora tutta davanti da percorrere.

La coinquilina italiana darà venerdì un party per il suo ritorno in Italia. Per ora sono previste 60 persone. Tenendo conto che abbiamo solo una cucina e un soggiorno, entrambi piccoli, più le stanze di ognuno. Più un solo cesso. Ah, e due corridoi, anche, e un piccolo cortile. Già che ci siamo contiamo anche che sul frigo il padrone di casa (landslord) ha scritto grosso così che SONO SEVERAMENTE VIETATI I PARTY. Secondo me la sua casa gliela buttano giù. Ma è solo un modesto parere personale 🙂

Con tristezza è quasi che ho scoperto quanto sia meravigliosa qui, e quanto funzioni bene, la biblioteca di Melbourne. Praticamente TUTTO è infinitamente più semplice che in Italia, in 5 minuti ho una tessera e un account internet da cui posso consultare tutto, prenotare quel che voglio prendere, rinnovare, consultare quel che ho preso e così via. Al punto che in principio ho vacillato nella troppa scelta. Anzi no, vacilalvo perché tutto funzionava troppo. E scavando tra i fumetti ho deciso che era una buona occasione per cominciare con il primo numero di Sin City, giusto per partire con qualcosa di vagamente noto, so che è una graphic novel, che è Frank Miller, che è famoso e fino al film ci sono.

Questo è il primo, ma poi posso prendere anche gli altri.

Ora di libri non saprei bene cosa prendere, qualcuno ha dei consigli? Intanto ho già visto che c’è l’intera collezione di Asterix in inglese.

*_* non penso che potrò esimermene…

Colgo l’occasione e il tema per dire (o ripetere) che io leggo questo, e mi fa piegare dal ridere e chi non ride sta in vetrina ad Amsterdàm, e quest’altro, con questa storia specifica che ho letto nei giorni in cui facevo l’aereo precipitante. Sentendomi molto io.

Perché mi sa che finiremo parlando come di fumetti.

#

Troppa, troppa carne mette al fuoco, accatastata da Sam Raimi o chi gli scrive la sceneggiatura o chi ordina come scrivere la sceneggiatura e così via. Tre cattivi tutti insieme, centinaia di personaggi sprecati. Potevi farne tre di film lunghi il giusto, anziché uno lungo. La storia ormai non ha più importanza, io amo oltremisura l’Uomo Ragno da sempre, l’Uomo Sabbia è veramente un figo e ricordo da bambino quanto aspettavo che avessero gli effetti speciali da metterlo in un film. E cazzo come ci son riusciti bene. Ora aspetto solo che ci riescano anche con Electro;

d’accordo, i supereroi americani di quegli anni là sono vestiti da pagliacci. Ma sono pagliacci cattivi e colorati che devono essere pestati dal pagliaccio buono, ma dai, come fai a non appassionartene? Nemmeno un po’ di ammirazione per il buon Stan Lee e la sua fantasia, che si inventavano a getto continuo tutti questi shakerati di colori accesi e forme strane?

La Dunst è sempre gnocca, Tobey è sempre un tonno. Da notare che, quando qui si veste di nero (o da tonno nero), per farcelo capire gli cambiano la pettinatura, restandogli la medesima espressione tonna. E sembra, ma tanto, il quinto dei Dari, l’ennesimo emo sciroccato che si incrocia per strada e si pensa “ma come cazzo è messo questo?”.

Fermo restando che dammi Spiderman e io son contento, sia chiaro, tanto.

Sì, insomma, non mi sta succedendo niente. Nella norma, no?

Annunci

From → Senza categoria

10 commenti
  1. laghira permalink

    che sei uno stronzo mi pare d’avertelo già detto NE’????
    tanto, tornerai in Italia per Natale…lascia a casa i pantaloncini!!!COCCO U_U

    tzè

    però sempre

    kiokio *_*

  2. FewWhispers permalink

    "la scuola è sul mare, su una spiaggia che tinta di blu cielo è diventata bellissima."
    Temo di odiarti, così, per pura e assoluta invudia u.u

    Comunque anch’io non so nuotare, nel senso che dopo 3 bracciate sono morta…

  3. NataForseIeri permalink

    "sembra di sentir le campane su e giù, non ci si capisce nulla" ehehehehehehehehehe!!!!!!!!

    Anch’io ti invidio moltisssssssimo per il caldo, qui si gela di già e siamo solo all’inizio inizio, grrrrrrrrr!

    Pure io amo l’Uomo Ragno da sempre e il mio film preferito è il secondo, non mi prendere in giro se ti dico che ho pianto quando l’ho visto per la prima volta e mi commuovo ancora quando lo rivedo e non so il perché…

    Io invece nuoto come un pesce e mi piace da matti, facciamo cambio? 🙂

  4. minchiets permalink

    Vojo e ribbadisco il voJo vedere foto ;__;
    foto di tutto!!!

    ti invidio -__- per tutte le foto che farei

    ma soprattutto per questo:

     biblioteca di Melbourne. Praticamente TUTTO è infinitamente più semplice che in Italia, in 5 minuti ho una tessera e un account internet da cui posso consultare tutto, prenotare quel che voglio prendere, rinnovare, consultare quel che ho preso e così via

    -__- invidia pura

  5. RealRedGirl permalink

    cazzo bastax? ma che bello!
    (quanto vorrei 10 anni, ma anche 12,  di meno…sigh sigh…)
    FOTO FOTO FOTO!!!!

  6. FewWhispers permalink

    Ma è solo una settimana che ho l’influenza, non un mese!:P
    Per la mucca volante sto ancora ridendo XD

  7. Fracido permalink

    no dai il pornomane ha pomiciato?
    ma che davero?
    davero davero?

  8. BibbyMVP permalink

    Cos’è che volevo dirti mentre guardavo quelle foto e leggevo dei gradi che ci sono lì…? Ah si…I FUCKIN’ HATE YA!!! 😉

  9. Fracido permalink

    cmq da laureando in lingue è da ieri c’ho una fottuta paura di finire anch’io col tradurre manuali d’istruzione per gli shermi Lcd, Hd o roba del genere… sto realizzando solo ora…

  10. anonimo permalink

    Dico solo che la psicologia di Spiderman dovrebbe essere spiegata a scuola.

    Ok, volevo usare una frase ad effetto.
    Però è vero che Spiderman ha tanta introspezione figa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: